Visite guidate

Le mie visite e passeggiate guidate attuali: passeggiate in città guidate, visite guidate con accento sull’architettura, visite guidate con accento sull’arte, visite guidate con accento sulla musica, escursioni/viaggi.

Scoprite con me i misteri della città, gli angoli nascosti, i passi segreti o le cantine poco conosciute che sono spessi trascurati ma che testimoniano di una storia di quasi 2000 anni. Le visite guidate indicano contesti sociali ed economici e dipingono un quadro vivo del paesaggio urbano di Vienna, dei suoi personaggi e della sua società davanti a uno sfondo storico. Un’esperienza per tutti i cinque sensi, sempre con riferimenti attuali.

Vienna al primo sguardo - Visita guidata del centro storico di Vienna

Tramite una passegiata lungo il centro storico scoprirete alcuni “gioielli” di Vienna. Iniziamo il giro alla Hofburg, il palazzo imperiale degli Asburgo, vediamo la zona pedonale del Graben con i negozi eleganti. Il Duomo di S.Stefano è il simbolo di Vienna si trova al cuore della cittá. La nostra visita mostra l´arte e la cultura del quartiere intorno del Duomo. Visitiamo la casa die Figaro, dove Mozart compose la sua opera, prendiamo l´ascensore alla torre settentrionale del Duomo e godiamo di una vista stupenda su Vienna.

Vienna, la capitale della musica – “Il cielo sopra Vienna è pieno di violini” – Sulle tracce delle sale dei concerti e le case dei compositori

 La tradizione di musica a Vienna cominciava sotto il regno dell’imperatore Massimiliano I nel 1498. I piccoli cantori di Vienna si costituirono sotto Massimiliano e ancora oggi cantano ogni domenica nella Cappella Imperiale. Visitiamo i monumenti dei compositori, come quello di Mozart, di Brahms, di Beethoven, del “re del valzer” Strauss, del “principe delle arie” Schubert. Vediamo la sede dell’orchestra filarmonica di Vienna, dove si presenta il concerto di capodanno. Durante la passeggiata riceverete tanti consigli concernente i concerti e il programma musicale attuale a Vienna.

Gustav Klimt, lo stile Liberty e l’arte moderna

Con i suoi quadri Gustav Klimt ha molto influenzato lo stile Liberty viennese. L’arte di Gustav Klimt è caratterizzata da tre fondamentali innovazioni: il monumentale isolamento “piatto” della figura umana, la funzione delle linee come esaltazione del contenuto ed il predominante ruolo della decorazione. A partire dal 1901, con la partecipazione alla mostra dedicata a Beethoven, ebbe inizio il percorso klimtiano che sfociò nelle opere maggiori del “periodo d´oro”. Klimt aveva grande successo come ritrattista e ha dipinto molti quadri di paesaggio.

Passeggiata: Sulle tracce delle fortificazioni e dell’assedio turco di Vienna nel 1683 - Vienna come baluardo dell’Occidente cristiano

Nell’anno 1683 Vienna fu assediata per due mesi dalle forze militari superiori dell’impero ottomano. L’imperatore Leopoldo I aveva lasciato la città e i Viennesi avevano paura che i turchi potessero conquistare la città. Visitiamo i luoghi decisivi dell’assedio turco nell’estate 1683. Monumenti, carte geografiche e gli scavi delle mura cittadine e delle fortificazioni mostrano l’assedio in modo impressionante. La sconfitta turca fu resa possibile grazie all’arrivo fortunato e tempestivo delle guarnigioni estere della Germania e della Polonia. Con l’aiuto del Papa e tanti ordini di Vienna furono salvati la città, l’Europa centrale e l’Occidente cristiano.

Musica e sfilate alle corte imperiale: “lo splendore dell’uniforme” - La tradizione della marcia di Radetzky e il cambio della guardia imperiale

Le sfilate e il cambio della guardia imperiale giocavano un gran ruolo alla corte degli Asburgo. Durante la passeggiata lungo il palazzo imperiale della Hofburg scoprirete monumenti e testimonianze della guardia del corpo dell’imperatore. Seguiamo le tracce della Guardia Svizzera di Maria Teresa, vediamo le uniformi della guardia privata dell’imperatore Francesco Giuseppe e di Sisi e godiamo dell’atmosfera nel palazzo imperiale. Sentiamo la musica tradizionale del reggimento “Hoch- und Deutschmeister”, il reggimento di fanteria viennese n.4 e la storia della marcia di Radetzky.

L’architettura e le visioni della Controriforma - L’influenza dei gesuiti sull’arte, sulle scienze e sull’insegnamento

L’architettura dei gesuiti influenzava l’architettura barocca di Vienna. La nostra visita della vecchia università e della chiesa conventuale dei gesuiti mostra il potere e l’influenza di quest’ordine sul campo della fede, delle scienze e della formazione.

Patrimonio mondiale dell’UNESCO Wachau: La romantica valle del Danubio

Questo giro vi farà conoscere le bellezze della Wachau. Attraverso questo paesaggio leggendario e storico serpeggia il Danubio, lungo ameni paesi e vigneti su pendi ripidi. Passiamo accanto a vecchi castelli come la rovina di Dürnstein dove Riccardo Cuor di Leone fu tenuto prigioniero e infine liberato dal suo trovatore e menestrello Blondel. Continuiamo in batello e vediamo la rovina di Aggstein. Dopo il pranzo al ristorante dell’abbazia di Melk visitiamo il monastero benedettino di Melk. La sua biblioteca è una delle biblioteche private più grande in Austria con 100 mila volumi. Per tornare a Vienna prendiamo l’autostrada una.

I palazzi della nobiltà a Vienna                        

Visitiamo i palazzi delle famiglie nobili intorno al palazzo imperiale degli Asburgo, come per esempio il Palazzo Lobkowitz, il Palazzo Pallfy, il Palazzo Liechtenstein ecc. Alcuni palazzi erano centri della musica e della cultura viennese. Ogni famiglia aveva una grande influenza sulla politica, sull’economia e sulla cultura della città.

 

L’architettura di Otto Wagner -

Architettura viennese fra modernità, arte moderna e funzionalità

Il celebre architetto Otto Wagner (1841-1918) progettò tanti edifici nel centro storico di Vienna che costituiscono notevoli opere dello Stile Liberty viennese che durò dall’ultimo decennio del XIX secolo fino al 1914. L’idea principale degli artisti di questo stile era che soltanto la funzionalità doveva decidere sulla struttura di un edificio secondo la devisa “Artis sola domina necessitas”.

Dal Figaro al Requiem: i luoghi storici di Mozart a Vienna

W.A.Mozart si presentò al pubblico viennese per la prima volta nel 1762, come bambino prodigio all’età di 6 anni. Visitiamo le sale di concerto e gli appartamenti di Mozart a Vienna.

Volentieri organizzo anche una visita speciale per Lei, secondo i Suoi desideri. Lei può contattarmi utilizzando questo modulo di contatto.